Attività fisica

Correre, correre, correre, sudare, sudare, sudare.

pizza pesiNon è assolutamente questo che dovete fare.
L’attività fisica è fondamentale per mantenere un corpo sano e snello, ma, così come per l’alimentazione, è importante guardare i nostri geni e la nostra evoluzione per capire quale sia l’attività fisica più adatta alla nostra specie.
Per milioni di anni i nostri progenitori hanno dovuto camminare molto per garantirsi la sopravvivenza: è stato calcolato che potevano fare fino a 30 km il giorno ma, chiaramente, nessuno faceva la maratona.

Mi spiego meglio, non avrebbero avuto nessun motivo per correre, anche se lentamente, poiché il loro unico scopo era quello di trovare il cibo.
Ciò implicava il fatto che potessero camminare per delle ore ma, nei casi più fortunati, anche pochi minuti.
Una cosa e’ certa: una volta raggiunto lo scopo (tuberi, erbe oppure un grosso animale), nessuno si sarebbe più spostato dalla caverna (se non per altri motivi) fino a quando non ce ne fosse stato nuovamente bisogno.
Alcuni giorni si camminava e faticava moltissimo altri invece erano dedicati al riposo ed alla cura dei rapporti sociali (avete capito bene, i nostri progenitori, si volevano bene e soprattutto e’ stato dimostrato che passavano molto tempo a socializzare e giocare).

pesiEcco noi siamo predisposti geneticamente per questo tipo di attività fisica. Sembra strano ma effettivamente è così.
Con ciò non voglio dire che andare a correre faccia male ma effettivamente non è il tipo di attività fisica adatto al nostro corredo genetico.
Correre è uno sport, può essere una passione oppure un modo per distrarsi, nessun problema ma non è un’attività fisica per la quale siamo predisposti geneticamente.
La corsa “leggera” attiva dei processi biochimici che determinano una diminuzione di massa magra e l’esaurimento delle nostre scorte di glicogeno le quali dovrebbero essere utilizzate in ben altre situazioni.
Avete mai visto il fisico di un maratoneta? Zero muscoli…
Quindi abbiamo appurato che dobbiamo camminare tanto durante la nostra esistenza ma che non c’è bisogno di farlo tutti i giorni.

Cosa altro dobbiamo fare per migliorare la nostra salute?
Aumentare la nostra massa muscolare.
Il tessuto muscolare è fondamentale per la nostra salute.
Oltre a permetterci di essere più scattanti e potenti funge da serbatoio di glicogeno e ci permette di immagazzinare gli eccessi zuccherini provenienti da un eventuale alimentazione sbagliata.
Anche in questo caso torniamo ai nostri geni. I nostri progenitori, oltre a camminare moltissimo dovevano sollevare pesi di ogni genere, trascinarli, spostarli, saltare da un posto all’altro, scappare qualora vi fosse necessità, arrampicarsi ed infine combattere.

donna pesiCosa facciamo noi di tutto questo?
Niente o molto poco.

Tutte queste attività determinavano un aumento della forza, dell’elasticità e della potenza muscolare tanto che, dai reperti archeologici, un uomo paleolitico aveva una corporatura ed una massa muscolare paragonabile a quella di un atleta di triathlon.
Ciò non vuol dire che tutti i giorni dobbiate andare in palestra e sottoporvi a stancanti allenamenti con i pesi.
Tutt’altro, basta un pò di attività fisica mirata ad aumentare la forza per ottenere miglioramenti in poco tempo. Il vostro corpo vi ringrazierà.

Se venite a trovarmi posso darvi comunque qualche buon consiglio, non sarà molto approfondito e dettagliato, ma quanto basterà per migliorare notevolmente le vostre prestazioni atletiche facendo un piccolissimo investimento di tempo (direi non più di un’oretta alla settimana e naturalmen- e senza l’obbligatorietà di andare in una palestra).

Spero di essere stato abbastanza chiaro, questo paragrafo è volutamente molto discorsivo e non molto approfondito. Innanzitutto perchè non lo volevo rendere troppo noioso ma soprattutto perchè non ho effettivamente un bagaglio culturale tale per stilare programmi e sessioni di allenamento. Del resto sono un biologo e non un personal trainer.
L’importante è che sia arrivato il messaggio, l’attività fisica è importante ma nel rispetto dei nostri geni.